Expanding Space. Fuori dal centro

Il programma Expanding Space è lo sviluppo, su larga scala, di un precedente, omonimo progetto della fondazione V-A-C . Nel 2015-2016, giovani artisti sono stati chiamati a studiare la possibilità’ di portare i propri lavori nell’ ambiente urbano intervenendo sulle impalcature, sulla marcatura stradale e nelle vetrine della metropolitana.

Nel 2019, il progetto V-A-C porta gli artisti fuori del centro geografico di Mosca: nei centri di cultura distrettuali, nei circoli ricreativi, nelle biblioteche, nei cinema e nei mercati per entrare in contatto con le comunità locali e creare insieme nuovi progetti culturali.

L'obiettivo principale di Expanding Space è quello di mettere in discussione l'idea contemporanea che l'arte debba esistere entro confine rigorosamente definiti e che solo I professionisti possano praticarla in musei e gallerie. In ciascuno dei sette programmi pittori, compositori, registi e artisti sviluppano un’attiva collaborazione con i residenti dei vari distretti di Mosca per diversi mesi.

Il sito del progetto (in russo)

GES-2, costruita nel 1907, è un’ex centrale elettrica che sorge sul lungofiume Bolotnaya, nel famoso quartiere Ottobre Rosso, nel centro di Mosca. V–A–C l’ha acquistata nel 2014 e ha incaricato il Renzo Piano Building Workshop di recuperare l’edificio principale e l’area circostante, sottraendole all’inevitabile degrado che colpisce le architetture industriali dismesse. GES-2, un tempo fonte di energia per il Cremlino, presto si trasformerà in un nuovo spazio pubblico, nonché in un fondamentale polo culturale per la città di Mosca.

La futura sede di V–A–C è progettata per accogliere il pubblico e coinvolgerlo nella creazione e nell’ispirazione di nuove espressioni artistiche, eventi culturali e opportunità di apprendimento.

L’intero territorio, che misura 2 ettari, ospita il palazzo della GES-2 circondato da un’ampia area esterna. L’edificio principale, che diventerà la sede di molte delle attività della Fondazione, e’ caratterizzato da una navata principale lunga 100 metri e alta 20, che e’ uno spazio pubblico alla stregua di una strada cittadina, riparata e fornita di ogni servizio. Il complesso ospiterà inoltre un centro didattico e uno spazio dedicato alle residenze per artisti, un auditorium chiuso che può accogliere fino a 420 ospiti e che si affaccia su un bosco di betulle attraverso una enorme parete di vetro, gallerie espositive, una biblioteca, un design shop, un luogo di ristoro, un bar e un ristorante. La nuova GES-2 sarà ad alta efficienza energetica poiché sfrutterà pannelli solari ed altre forme di energia rinnovabile. GES-2 incarnerà inoltre perfettamente lo spirito di centro di produzione, che da sempre informa l’attivita’ della V–A–C, anche grazie a una nuova struttura, esterna al palazzo, e completamente votata alla sperimentazione e alla produzione: 2000 metri quadrati collegati alla galleria principale per workshop e coworking. Questo storico edificio in mattoni rossi e dai soffitti a volta, un’ex distilleria di vodka, ospiterà workshop attrezzati per le nuove generazioni di artisti e professionisti della creatività di Mosca.

Mi è sempre piaciuto costruire luoghi per la gente, dove si possa stare insieme e condividere delle emozioni.

Se poi questo avviene in una vecchia centrale elettrica dismessa, allora mi piace ancora di più.

E se, infine, questo accade in un luogo nel centro di Mosca, affacciato sulle acque della Moskva, allora perdo proprio la testa.

Nel progetto GES2, c’è tutto quello che un architetto possa desiderare: un luogo carico di memoria, uno spazio industriale dismesso che è una fabbrica di luce e, infine, la possibilità di costruire un luogo per la bellezza.

La bellezza dell’arte, della scienza e della convivialità.

E se la bellezza non potrà salvare il mondo, come credeva il Principe Myškin di Dostoevskij, almeno salverà un bel po’ di gente.

Renzo Piano

Edificio di GES-2 (40.000 m2)

L’edificio di GES-2 è composto da 5 parti: l'edificio frontale, l'edificio principale, le rizalite destra e sinistra e l’auditorium.

1. L’edificio frontale
Nella parte anteriore dell'edificio, la quale dà sul lungofiume, si trova la seconda piazza – uno degli ingressi principali della GES-2. Questo è un luogo di incontro in cui i visitatori potranno saperne di più sui programmi della GES-2. Nella seconda piazza c'è una biblioteca.

2. La rizalitа destra
La rizalita destra è stata progettata per artisti russi e stranieri che partecipano ai programmi delle residenze della GES-2. Oltre agli appartamenti, qui ci sono spazi per lavorare insieme.

3. La rizalitа sinistra
Nella rizalita sinistra si troverà un laboratorio delle arti culinarie.

4. L’edificio principale
Al primo livello si trova il prospetto GES-2, su cui i visitatori possono muoversi liberamente. Il prospetto è circondato da spazi per programmi artistici e educativi. Un caffè, un negozio e l’auditorium sono adiacenti al prospetto.

Al livello -1 si trovano i principali spazi espositivi della GES-2 con l’illuminazione naturale. Attraverso le sale espositive si può entrare nelle botteghe delle Volte.

5. L’auditorium
L'auditorium è una sala trasformabile con 9 possibili configurazioni della scena, che può ospitare fino a 420 persone. Lo spazio è progettato per conferenze, rappresentazioni teatrali, concerti e proiezioni dei film.

Le Volte (2,000 m2)

L'edificio, costruito su richiesta della fabbrica di vodka Ivan Smirnov, ospiterà il centro per la produzione artistica «Volte». Si tratta non solo di un nuovo spazio per un lavoro creativo a Mosca, ma anche di laboratori con macchinari high-tech, che forniscono una varietà di mezzi per la produzione artistica. Le “Volte” diventeranno un luogo in cui i professionisti creativi potranno sperimentare e interagire attivamente tra loro.

Le botteghe e i laboratori delle «Volte»:

  • Falegnameria e studio di montaggio
  • Laboratorio di tessuti
  • 3D stampa
  • Laboratorio di assemblaggio e finimento
  • Laboratorio di ceramica
  • Studio di registrazione
  • Studio di video
  • Sala d’ascolto
  • Biblioteca dei materiali
  • Laboratorio fotografico
  • Studio di serigrafia
  • Panificio

Zona pedonale (10.000 m2)

La costruzione della discesa all'acqua di fronte all'edificio della GES-2 sarà completata presto. In futuro, se necessario, potrà essere un pontile.

Dietro d'edificio della GES-2 c'è un cortile, dove in estate si terranno concerti e proiezioni dei film, e un boschetto di betulle, attraverso il quale si può accedere al punto panoramico, costruito parallelamente al ponte del Patriarca.

Sotto il cortile e il boschetto c’è il Fondo. Così sarà chiamato un parcheggio a due livelli, progettato per più di 200 posti auto. Il parcheggio di livello superiore è anche progettato per eventi musicali.

Sotto il Fondo si trova il Secondo fondo – il deposito aperto della GES-2 di 2000 m2, che ospiterà la collezione della fondazione. Gli ospiti potranno visitare il deposito prenotando un appuntamento.

Fondazione V–A–C, ГЭС-2 Mosca, 2018
Progettato da Renzo Piano Building Workshop
Immagine del cantiere fatto da Gleb Leonov
2009 – 2020 (c) V–A–C