Expanding Space. Fuori dal centro

Il programma Expanding Space è lo sviluppo, su larga scala, di un precedente, omonimo progetto della fondazione V-A-C . Nel 2015-2016, giovani artisti sono stati chiamati a studiare la possibilità’ di portare i propri lavori nell’ ambiente urbano intervenendo sulle impalcature, sulla marcatura stradale e nelle vetrine della metropolitana.

Nel 2019, il progetto V-A-C porta gli artisti fuori del centro geografico di Mosca: nei centri di cultura distrettuali, nei circoli ricreativi, nelle biblioteche, nei cinema e nei mercati per entrare in contatto con le comunità locali e creare insieme nuovi progetti culturali.

L'obiettivo principale di Expanding Space è quello di mettere in discussione l'idea contemporanea che l'arte debba esistere entro confine rigorosamente definiti e che solo I professionisti possano praticarla in musei e gallerie. In ciascuno dei sette programmi pittori, compositori, registi e artisti sviluppano un’attiva collaborazione con i residenti dei vari distretti di Mosca per diversi mesi.

Il sito del progetto (in russo)

Alterazioni Video: the New Circus Event

8 — 10 maggio 2019
dalle ore 12 alle 20

  • By the water
  • V–A–C Zattere
  • Dorsoduro 1401
  • In riva all’acqua

V–A–C Foundation festeggia l’inaugurazione di Time, Forward! con un evento pubblico di tre giorni sulla fondamenta di fronte a V–A–C Zattere.

Seguendo l’approccio che contraddistingue ogni sua attività, V–A–C ha chiesto al collettivo artistico Alterazioni Video di creare un coinvolgente spettacolo di tre giorni aperto a tutti. In occasione del centesimo anniversario della nascita del circo statale russo, V–A–C e Alterazioni Video riflettono sull’epoca in cui gli spettacoli circensi erano eventi festosi che riunivano la popolazione.

“In Russia, prima della Rivoluzione, artisti, giocolieri e attori circensi si mescolavano al pubblico delle fiere. Erano nomadi, cosmopoliti, liberi dalle convenzioni sociali e organizzavano eventi partecipativi ed egualitari, aperti all’intera comunità. Senza creare distinzioni tra i performer e i membri del pubblico, offrivano a tutti, ricchi e meno ricchi, momenti di uguaglianza, benessere, libertà e divertimento. Gli eventi duravano più giorni, nei quali regnavano incontrastate l’anarchia e un’atmosfera dionisiaca. Feste euforiche caratterizzate da brevi spettacoli ed esibizioni dal vivo riempivano le piazze. I performer nomadi si spostavano in gruppo da un’occasione di festa all’altra, allestendo vere e proprie città autonome e variopinte. Nell’agosto 1919, Lenin firmò il ‘Decreto sulla nazionalizzazione dei teatri e dei circhi’, riunendo i vari circhi sotto la giurisdizione statale.”
Alterazioni Video

Nel corso dei tre giorni, Alterazioni Video ripensa e mette in discussione il concetto di circo attraverso un’installazione site-specific dal vivo, cui partecipano performer che offrono ai passanti un assaggio della tradizione senza tempo dell’ospitalità russa.

Comunicato stampa

Alterazioni Video x V–A–C
The New Circus Event
V–A–C Zattere, 2019
2009 – 2019 (c) V–A–C